Temi


Frontalieri, ultima occasione

in Europa e Mondo

Il Decreto Rilancio non prevede norme a sostegno dei frontalieri. Cgil Cisl Uil: “Lavorare in fase di conversione in legge per garantire tutele” Sulla base del decreto “rilancio” emanato nella giornata di ieri che, tra gli altri, stanzia ben 26 miliardi per le misure legate al lavoro di cui 16 per la proroga degli ammortizzatori sociali, dobbiamo purtroppo costatare con…

Leggi tutto…

Emergenza Coronavirus, sindacati dei 4 Motori d’Europa chiedono alle istituzioni di affrontare insieme la crisi

in Europa e Mondo

Inviata lettera ai Presidenti di Lombardia, Baden Wurttenberg, Rhones-Alpes e Catalunya Le organizzazioni sindacali dei Quattro Motori d’Europa (Lombardia, Baden-Wurttenberg, Rhones-Alpes e Catalunya) chiedono di istituire un processo di confronto e dialogo sociale a livello internazionale per affrontare la crisi dovuta alla pandemia. Per questo Cgil, Cisl, Uil Lombardia e i sindacati degli altri Paesi hanno inviato una lettera ai…

Leggi tutto…

Regione Lombardia lascia i lavoratori del trasporto merci da soli contro il virus

in Casa, Territorio, Mobilità, UFFICIO STAMPA

E’ allarme nella logistica. La Regione liberalizza completamente le consegne a domicilio, senza più distinzioni tra prodotti indispensabili e non. La denuncia di Cgil Cisl Uil e le categorie dei trasporti della Lombardia Negli scorsi giorni abbiamo rappresentato a Regione Lombardia la grave situazione dei magazzini dell’e-commerce. L’aumento degli ordini a domicilio produce l’intensificazione dell’attività di magazzinaggio e distribuzione dei…

Leggi tutto…

Covid-19, Cgil Cisl Uil Lombardia a Gallera: tutelare lavoratori in appalto negli ospedali

in UFFICIO STAMPA, Welfare e Sanità

Cgil Cisl Uil Lombardia e le categorie del commercio denunciano in una lettera all’assessore Gallera le condizioni dei lavoratori in appalto negli ospedali e pongono precise richieste   Ecco il testo della lettera:   Milano, 6 aprile 2020 All’Assessore al Welfare Giulio Gallera Le lavoratrici e i lavoratori degli appalti di servizi delle pulizie, delle mense e della vigilanza, nelle…

Leggi tutto…

Sanità: Regione Lombardia non si sottragga al proprio ruolo e ai propri doveri

in UFFICIO STAMPA, Welfare e Sanità

Garantire la presa in cura di tutti i cittadini e la sorveglianza sanitaria rafforzando i servizi territoriali, tutelare il personale di tutti i servizi sanitari, sociosanitari e sociali A chiederlo Cgil Cisl Uil della Lombardia con le categorie della funzione pubblica, dei pensionati e dei medici     Il confronto (si fa per dire) con Regione Lombardia per fare il…

Leggi tutto…

Partite Iva, autonomi, co.co.co: al via le domande per ottenere l’indennità

in Mercato del lavoro, UFFICIO STAMPA

  Le domande possono essere inoltrate anche tramite i patronati Inca Cgil I requisiti e le indicazioni forniti dall’Inps   Da oggi, 1° aprile, è possibile inoltrare online le domande per ottenere l’indennità di 600 euro prevista dal decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020 (Decreto Cura Italia) per i professionisti e i lavoratori autonomi. “Si ribadisce che non…

Leggi tutto…

In Lombardia 21mila aziende attivano gli ammortizzatori sociali per 500mila lavoratori

in Mercato del lavoro, UFFICIO STAMPA

Valentina Cappelletti (CGIL Lombardia): “Pagare al più presto le indennità”   Sono quasi 21mila le procedure di cassa integrazione aperte in Lombardia, per un totale di circa 500mila lavoratrici e lavoratori cui spettano gli ammortizzatori sociali. La maggior parte delle richieste arriva dall’industria metalmeccanica (circa 7mila pratiche per circa 200mila addetti coinvolti). Nell’industria chimica, tessile, gomma plastica, energia sono state aperte quasi 2mila pratiche per 80mila lavoratori circa. I lavoratori del commercio, degli appalti, del terziario, del…

Leggi tutto…

Emergenza Covid 19: serve una strategia comune nelle aree geografiche confinanti

in Europa e Mondo, UFFICIO STAMPA

Comunicato unitario dei sindacati italiani e svizzeri In relazione all’estendersi del contagio del Covid – 19 ed ai conseguenti effetti sulla salute delle persone nei luoghi di lavoro, le OO.SS. Italiane e svizzere operanti nelle aree transfrontaliere, ribadiscono la necessità che alle misure già intraprese da ciascun Governo, si adottino d’ora in poi, provvedimenti il più possibile omogenei tra Roma…

Leggi tutto…