Torna a "Welfare e Sanità"

Il confronto col governo sulla previdenza, tra fase 1 e fase 2

 

Reduci dalla riforma Monti-Fornero, che negli ultimi anni ha generato iniquità e distorsioni, si è aperta una nuova fase di confronto sulla previdenza.

Lo scorso settembre Cgil Cisl e Uil hanno sottoscritto con il governo un verbale di sintesi che per la prima volta da molti anni contiene elementi restitutivi.

Sono stati individuati elementi di riforma non più rinviabile del sistema contributivo, senza i quali i il sistema pensionistico prefigura uno scenario di prestazioni insufficienti.

La fase 1 di confronto col governo è proseguita, ma la fase attuativa stenta a decollare e la traduzione di alcune misure lascia comunque aperte situazioni problematiche per alcuni settori: edilizia e appalti scolastici sono solo due esempi.

Altrettanto problematico è l’avvio della fase 2, sul quale pure sono riposte le aspettative di modifica di un sistema previdenziale che non parla ai più giovani.

Di questi temi parleremo il 30 maggio, dalle 9.30 alle 14, in Camera del Lavoro di Milano (corso di Porta Vittoria 43).

Introduce la segretaria della Cgil Lombardia Valentina Cappelletti.

Conclude Roberto Ghiselli della segreteria Cgil nazionale.