La CGIL Lombardia esprime preoccupazione per il nuovo episodio di violenza su un treno locale. Solidarietà alla giovane donna aggredita

in UFFICIO STAMPA e COMUNICAZIONE

Contro la violenza sulle donne

Dichiarazione di Marinella Magnoni della segreteria della CGIL Lombardia.

“Preoccupazione per il nuovo episodio di violenza a bordo di un treno in Lombardia e solidarietà alla giovane donna che ne è stata vittima e alla sua famiglia, sono state espresse da Marinella Magnoni della segreteria della CGIL Lombardia, che ha sottolineato la necessità di garantire la sicurezza in primo luogo alle donne, e più in generale ai viaggiatori e ai lavoratori che ogni giorno nella nostra regione utilizzano i treni locali, anche alla luce degli episodi di violenza accaduti in passato.

C’è poi un aspetto, ha proseguito Magnoni, più legato all’uso dei social e agli episodi di violenza psicologica che possono passare attraverso questi strumenti.

A questo proposito ha sottolineato l’importanza dei provvedimenti di legge sul cyber bullismo, sollecitando una campagna rivolta alle vittime di questi fenomeni affinché si rivolgano alla famiglia e alla scuola in caso di stalking attraverso i social”.

Milano 13 febbraio 2017