Riforme: Cgil, nessuna autonomia senza garanzia dei diritti e solidarietà

in News

Roma, 11 settembre – “Esprimiamo preoccupazione per la volontà politica del Governo di accelerare nell’attuazione delle procedure avviate dalle Regioni Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in materia di autonomia differenziata e per il coinvolgimento, seppur con intensità e modalità ad oggi differenti, di ulteriori dieci Regioni a statuto ordinario”. È quanto si legge in una nota della segreteria confederale della Cgil. Una questione che ci riguarda da vicino.

Leggi qui il documento integrale