Milano Pride 2016. La partecipazione della CGIL di Milano e della Lombardia

in UFFICIO STAMPA e COMUNICAZIONE

La CGIL Lombardia e Camera del Lavoro di Milano, da sempre in prima fila nelle battaglie contro le discriminazioni e a sostegno della piena affermazione dei diritti civili, dei principi di uguaglianza e libertà, oltre ché di laicità dello Stato e delle sue leggi aderiscono e partecipano alle iniziative del Milano Pride 2016.

Il Pride 2016 avviene in un contesto di importanti novità in tema di diritti civili. Si realizza finalmente quel salto di qualità per garantire a tutte e a tutti di vivere liberamente le proprie scelte nella sfera dei sentimenti e della sessualità e di veder riconosciuti pienamente i diritti nel lavoro.

Anche se non viene pienamente incontro alle tante e legittime aspettative, è stata approvata, dopo oltre trent’anni dalle prime rivendicazioni su questo tema e dopo una battaglia per i diritti a cui la CGIL ha contribuito con determinazione, la legge sulle coppie di fatto e le unioni civili.

E’ quindi più che mai necessario essere accanto e partecipare attivamente alle rivendicazioni, alle iniziative, ai percorsi e ai progetti che consentano di proseguire verso la strada della lotta alle discriminazioni e del riconoscimento dei diritti civili.

In questa direzione, in previsione di iniziative in tutta la Regione, in Camera del Lavoro di Milano si terrà il 23 maggio un incontro sulla legge sulle coppie di fatto e unioni civili con la presenza dell’onorevole Monica Cirinnà al fine di favorire il dibattito e il confronto con la cittadinanza.

Tag: ,