Federconsumatori: Buoni fruttiferi postali, attenti alla scadenza del 31 dicembre

in Notizie

www.federconsumatori.lombardia.it

ATTENZIONE AI RENDIMENTI RICONOSCIUTI DA POSTE ITALIANE S.P.A.

Il 31 dicembre, scade il termine di durata trentennale dei buoni postali fruttiferi ordinari emessi nell’anno 1986 in base al Decreto del Ministero del Tesoro, di concerto con il Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni, 13 giugno 1986, che ha istituito la
serie ordinaria “Q” dei buoni postali fruttiferi.
In questi anni la Federconsumatori ha assistito e sta assistendo molti risparmiatori ai quali non sono stati riconosciuti i giusti importi e rendimenti previsti.
Il criterio di liquidazione seguito dagli uffici postali è stato oggetto di un contenzioso giudiziario nel corso del quale diversi giudici di merito (ex multis Tribunale Bergamo, sentenza nr. 1788/2016) e, l’Arbitro Bancario Finanziario, Collegi di Roma e Milano, hanno dichiarato illegittimo il criterio di liquidazione di detti buoni fruttiferi postali adottato da Poste Italiane S.p.A. che priva i risparmiatori titolari di detti titoli degli importi originariamente previsti, in previsione del quale il risparmiatore aveva deciso di acquistare i buoni fruttiferi postali medesimi.
Si invitano coloro che hanno acquistato i buoni postali fruttiferi successivamente al 1° luglio 1986 (SERIE Q/P), a non sottoscrivere dichiarazioni liberatorie nei confronti di Poste Italiane S.p.A. contestualmente al pagamento in quanto la presenza di dichiarazioni liberatorie potrebbe precludere ai medesimi la possibilità di richiedere il pagamento di quanto effettivamente dovuto.
La Federconsumatori invita tutti i risparmiatori interessati a recarsi presso gli sportelli dell’associazione per verificare la propria situazione e per far valere le proprie ragioni di fronte a Poste Italiane S.p.A.

Milano, 12 dicembre 2016

Via Palmanova, 22, 20132 Milano – Tel. 02.60830081
www.federconsumatori.lombardia.it – federconsumatori@federconsumatori.lombardia.it