Susanna Camusso ha inaugurato sabato la mostra “Artiste al lavoro. Il lavoro delle donne”

in Notizie

(Gea Casolaro Mille storie una lotta 2009)

 

www.cgil.mantova.it

Nella mattinata, incontro con gli studenti e col sindaco Palazzi

“La nostra mostra è un racconto”

La storia delle lavoratrici che s’intreccia con quella del nostro paese, il legame della Cgil con gli artisti che hanno rappresentato le battaglie per l’emancipazione e la libertà. “La nostra mostra è un racconto. E’ un dovere mettere a disposizione di tutti le nostre opere, farle conoscere, soprattutto in questa terra ricca di storie di lotta e di conquiste”.

 

Mantova, 5 novembre 2016 – Accolta con un caloroso applauso da almeno 300 persone, il Segretario Generale della Cgil ha inaugurato con queste parole, oggi a Palazzo della Ragione, la mostra “Artiste al lavoro. Il Lavoro delle donne. Capolavori delle raccolte d’arte della Cgil”. Alla presenza del Prefetto Carla Cincarilli, a fare gli onori di casa sono stati il Segretario Generale della Cgil di Mantova Massimo Marchini e il sindaco Mattia Palazzi con l’intera giunta comunale. Erano presenti anche il Segretario confederale nazionale Nino Baseotto e la Segretaria Generale della Cgil Lombardia Elena Lattuada. In più di 80 opere, tra dipinti, sculture e incisioni provenienti dalla Camere del Lavoro di tutta Italia, l’esposizione curata da Flavia Matitti si sofferma sulla raffigurazione del lavoro femminile, dagli inizi del ‘900 ad oggi. Non mancano foto e filmati d’epoca. Ricorrendo quest’anno il 70° anniversario del voto alle donne, come icona della mostra è stata scelta, da un dipinto di Aldo Borgonzoni, Anna Kuliscioff, “La dottora dei poveri” che ai primi del Novecento ha condotto in Italia una battaglia per il suffragio femminile.

La giornata mantovana di Susanna Camusso è cominciata alle 9 della mattina. Il Segretario Generale ha incontrato in sala Isabella d’Este più di 100 studenti delle scuole superiori. “Il grande problema del paese è la disoccupazione giovanile, che ha raggiunto il 37%. Questo è un numero drammatico che nessuna misura adottata dal Governo è riuscita a cancellare. Anzi, l’esplosione dei voucher ha reso l’inserimento lavorativo ancor più difficile e frammentario”. Molte le domande dei ragazzi, ai quali Susanna ha lanciato un affettuoso monito: “La cultura è la vostra ricchezza, necessaria per maturare opinioni e fare scelte consapevoli. Vi racconteranno che i diritti dei vostri padri costituiscono la ragione delle vostre difficoltà. Vi sentirete ripetere che i problemi a trovare lavoro hanno come colpevoli i pensionati e gli immigrati. Vi indicheranno dei nemici. Ma il vero nemico è la mancanza di investimenti. Senza investimenti il nostro paese non recupererà la produttività perduta, e non creerà lavoro per le nuove generazioni”.

 

Prima di recarsi alla mostra, la leader della Cgil ha poi incontrato in via Roma il sindaco Palazzi, col quale ha toccato vari temi: le bonifiche nel polo chimico, la situazione della Cartiera, il porto di Valdaro.