Sì della Cassazione ai Referendum Cgil. Lattuada: Da oggi si comincia: nei luoghi di lavoro, nei territori, con i cittadini e le cittadine, avanti tutta!”

in UFFICIO STAMPA e COMUNICAZIONE

Elena Lattuada (segretario generale Cgil Lombardia) : “Una buona notizia: accolti i tre quesiti referendari proposti dalla CGIL per affermare nel Paese i diritti di chi lavora. Da oggi si comincia: nei luoghi di lavoro, nei territori, con i cittadini e le cittadine, avanti tutta!”

1. No Voucher.  2. No ai licenziamenti illegittimi. 3. Tutele negli appalti.

Per saperne di più clicca qui

 

I tre referendum ammessi accompagnano la Carta dei diritti universali del lavoro e riguardano tre nodi fondamentali per un lavoro più dignitoso: abrogazione dei voucher, diritto alla reintegra in caso di licenziamento illegittimo nelle aziende con più di cinque dipendenti, reintroduzione della piena responsabilità solidale negli appalti.