Torna a "Notizie"

Il risanamento e il riutilizzo sociale dei beni e delle aziende confiscate come strumento di contrasto al crimine organizzato. Il 7 luglio a Bruxelles Conferenza finale del progetto ICARO

Progetto I.C.A.R.O.

La Conferenza finale del 7 luglio 2016 a Bruxelles (vedi dettaglio iniziativa) presenterà alla Commissione Europea i risultati di 2 anni di lavoro, di ricerca sulle aziende confiscate e di elaborazione di proposte per una gestione più efficace delle aziende confiscate alle mafie.

Sarà anche l’occasione per un confronto ad ampio raggio con diversi interlocutori istituzionali e sociali di diversi paesi europei sui temi della legalità e di come si può contrastare l’espansione internazionale delle mafie valorizzando tutte le potenzialità offerte dall’adozione delle misure di sequestro e confisca dei beni accumulati grazie alle attività illegali della criminalità organizzata.

Alla Conferenza parteciperanno, tra gli altri, la Prof.ssa Stefania Pellegrini della Consulta della Legalità della CGIL, Direttore del Master “Gestione e riutilizzo di beni e aziende confiscati alle mafie Pio La Torre” dell’Università di Bologna; Luca Visentini, segretario generale della Conferenza Europea dei sindacati (CES) nella sessione del mattino dedicata a “Il ruolo delle Istituzioni locali, Nazionali ed Europee” e Gianna Fracassi della Segreteria nazionale, nella sessione pomeridiana “Il ruolo della società civile, esperienze e buone prassi nei paesi europei”, coordinata da Vincenzo Moriello – Ufficio Legalità della CGIL Lombardia.

La conclusione dei lavori sarà tenuta dal Prof. Nando Dalla Chiesa dell’Università di Milano

Tag: , ,