Precari Pa / 40mila persone col fiato sospeso. Fp Cgil: aprire confronto o mobilitazione dura

in UFFICIO STAMPA e COMUNICAZIONE

28 nov. – Sono 40mila i collaboratori precari della Pa le cui  sorti restano sconosciute. “La Camera, o meglio il Governo – fanno sapere Nidil e Fp Cgil nazionali – hanno respinto il tentativo di scongiurare l’effettivo operare della disposizione del Jobs Act che vieta alla Pa di rinnovare i contratti di collaborazione dopo il 31 dicembre del 2017”. Le categorie chiedono che “si introduca nel passaggio al Senato della legge di bilancio quanto la Camera non ha voluto”, e caldeggiano un incontro “con il Dipartimento della Funzione Pubblica sui criteri per il ricorso alle fattispecie di lavoro flessibile e i contestuali percorsi di stabilizzazione dei lavoratori precari, assumendo quale criterio selettivo il periodo di impiego svolto presso la Pubblica Amministrazione. Se questo non avverrà in tempi brevi partirà dura la mobilitazione di tutte le lavoratrici e i lavoratori precari della Pa”. (aa) fpcgil.lombardia.it