Lavoro, povertà, Carta dei diritti, Piano del lavoro. La relazione di Elena Lattuada agli Stati generali Cgil Lombardia

in Notizie

Giornata di apertura degli Stati generali della Cgil Lombardia oggi a Villa Olmo, Como.

Dopo il saluto del segretario generale di Como Giacomo Licata, e di un assessore del Comune in rappresentanza del Sindaco, presentando la tre giorni, il segretario generale Elena Lattuada ha sottolineato il “grande lavoro di elaborazione collettiva sulla Carta dei diritti universali del lavoro, che si è sviluppato nei mesi scorsi non solo all’interno della Cgil, ma in rapporto con un mondo esterno a noi con il quale abbiamo riallacciato nessi che forse erano stati recisi.
Abbiamo recuperato un rapporto con le persone e costruito delle proposte, a partire dalla condizione di lavoratori e pensionati – e su quest’ultima questione dovremo procedere nel confronto anche col nuovo governo.
Oggi il dibattito e le riflessioni che svolgeremo nel corso degli Stati generali serve e riconnettere la nostra azione con i dati reali, economici e sociali di questa regione, per costruire una conoscenza e un’azione efficaci.
Disuguaglianza, lavoro, povertà coesione sociale saranno i temi al centro della nostra riflessione, temi finora un po’ dimenticati nel dibattito generale; dobbiamo fare in modo che questo vocabolario e le proposte che noi abbiamo costruito intorno a questi temi possano diventare egemoni nel dibattito politico dei prossimi mesi. Occorre rimettere al centro il lavoro, per ridare speranza a questo paese, soprattutto ai giovani.
Per fare questo abbiamo ripreso in mano l’elaborazione preziosa del Piano del lavoro, provando a rinnovare quella proposta riconnettendola alla Carta dei diritti; insieme possono rappresentare la coniugazione di un progetto complessivo della Cgil per rilanciare lo sviluppo del paese“.

Como, Mercoledì 14 dicembre 2016

Articoli correlati