Ipotesi di rinnovo CCNL Legno-Arredo: la parola alle lavoratrici e ai lavoratori

in Notizie

Comunicato stampa FEDERAZIONI REGIONALI LAVORATORI EDILI, LEGNO E MATERIALI DA COSTRUZIONE

Questa mattina a Meda, presso il Centro di Formazione Professionale Terragni, si è tenuta l’assemblea delle RSU del comparto del legno della Lombardia sul rinnovo del Contratto Nazionale dell’Industria del Legno – Arredamento, che nella nostra Regione conta circa 20.000 addetti .
L’attivo, composto da 120 delegate e delegati, ha espresso all’unanimità un giudizio positivo sui contenuti dell’ipotesi di accordo e impegna le Segreterie territoriali sino al 28 febbraio prossimo nel percorso di Assemblee nei luoghi di lavoro per la consultazione delle lavoratrici e dei lavoratori del settore.

La firma del CCNL del 13 dicembre u.s., oltre ad avanzare sul piano dei diritti e delle tutele, propone un modello salariale innovativo, che riconosce da subito un aumento economico certo e stabile, non soggetto a verifica; respinge l’idea dell’unilateralità aziendale nella gestione del mercato del lavoro e dell’organizzazione del lavoro, rimarcando il ruolo fondamentale del confronto con la RSU; rafforza i sistemi di welfare in atto, quali la previdenza di settore e la sanità integrativa; introduce un concetto di contrattazione aziendale collegata anche al sistema di welfare e infine riconosce maggiorazioni economiche sulle ore di flessibilità già al superamento della 40a ora settimanale.

La firma del CCNL riconferma che per contrastare la crisi economica e politica che il paese sta vivendo da tempo, è fondamentale investire sempre di più sulle professionalità e sul lavoro di qualità e che la contrattazione collettiva resta lo strumento fondamentale a garanzia dei diritti e dei salari minimi.

Auspichiamo di poter contare su un largo consenso dei lavoratori e delle lavoratrici di questo settore che rappresenta un fiore all’occhiello dell’industria del design e del marchio italiano di qualità.

Riteniamo importante sottolineare che le parti sono giunte alla firma dell’accordo di rinnovo del CCNL grazie al forte sostegno dello sciopero del 28 ottobre scorso e al dialogo aperto fra le RSU e le controparti aziendali, favorito da un’azione unitaria delle Organizzazioni Sindacali FENEAL UIL, FILCA CISL e FILLEA CGIL .

LE SEGRETERIE REGIONALI LOMBARDIA
FENEAL FILCA  FILLEA
MANCIN    BUSNELLI  COMOTTI -SCALCO