Info migranti

7/4/2017

RAPPORTO 2016 – L’IMMIGRAZIONE STRANIERA IN LOMBARDIA

12/12/2016

ATTI della presentazione del XXII rapporto Ismu:
Comunicato XXII rapporto Ismu
slides dell’intervento del prof. Gian Carlo Blangiardo
ISTAT
Report “Migrazioni internazionali e interne della popolazione residente”
comunicato

24/11/2016

Atti del convegno “MIGRANTI e WELFARE”:
– intervento Avv. Alberto Guariso – ASGI: “MIGRANTI E WELFARE”
intervento Prof. Sergio Vergalli – Università di Brescia: “La sostenibilità dei sistemi di previdenza sociale di fronte alla domandi di accesso degli stranieri”
intervento Prof. Maurizio Ambrosini – Università di Milano: “Diritti sociali e mobilità territoriale: il contrasto alla povertà e il radicamento territoriale”
Stranieri e prestazioni sociali

 

17/11/2016
– “L’impatto fiscale dell’immigrazione” atti del convegno della Fondazione Leone Moressa
ISTAT Cittadini non comunitari: presenza, nuovi ingressi e acquisizioni di cittadinanza

 

17/11/2016  – Terzo Rapporto sulla protezione internazionale in Italia 2016
Rapporto protezione internazionale 2016
Rapporto protezione internazionale 2016 Sintesi
Rapporto protezione internazionale 2016 Slides

08/06/2016 Agenda europea: partenariato e nuova Carta blu, ma “attenzione al modello Turchia”. Un «nuovo quadro di partenariato per la migrazione: cooperazione rafforzata con i Paesi terzi per una migliore gestione della migrazione» e un «piano d’azione sull’integrazione e riforma il sistema della Carta blu per i lavoratori di Paesi terzi altamente qualificati».  da Vie di fuga – Osservatorio permanente sui rifugiati

 

08/06/2016 Italia senza immigrati? Case vuote, 35 mila classi e 450 mila imprese in meno. Il Censis e i numeri del modello di integrazione italiano che funziona. Avremmo il 20% di bambini nati in meno nell’ultimo anno, una scuola pubblica con 35 mila classi e 68 mila insegnanti in meno, saremmo senza 693 mila lavoratori domestici.   da Redattore Sociale

 

07/06/2016 Tassa permessi di soggiorno: Inca, Basta indugi. Per legge il contributo non è più dovuto.
“Nonostante due sentenze di portata anche sovrannazionale, i ministeri degli interni e dell’economia fanno orecchie da mercante, lasciando le questure senza alcuna indicazione circa il comportamento da tenere nei confronti di tanti immigrati che chiedono il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno.  da www.inca.it

 

24/05/2016 – Permessi di soggiorno troppo cari: lo dice anche il Tar
Il tribunale amministrativo del Lazio ha accolto tutti i rilievi di Cgil e Inca che chiedono ora al governo di adeguarsi cancellando la tassa e restituendola a quanti l’hanno già pagata » Continua

 

18/05/2016 – “Tassa permessi di soggiorno sproporzionata”. Inca, il governo rispetti sentenza della Corte europea
Nonostante la Corte di Giustizia Europea abbia considerato il contributo imposto agli immigrati richiedenti i permessi di soggiorno “sproporzionato” e di “ostacolo” alle finalità per l’integrazione e la coesione contenuti nella direttiva comunitaria 2003/109/CE, il Governo non solo fa finta di niente, ma ha addirittura provveduto ad aumentare ulteriormente le tasse sui titoli di soggiorno.  » Continua

 

13/04/16 Ultime cronache sulla crisi rifugiati  “Dati e fatti dalle ultime cronache sulla crisi rifugiati. Acrobazie linguistiche sul Brennero. Ancora Idomeni, ancora le isole dell’Egeo, nell’umiliante periferia sudorientale dell’UE. Il desolante bilancio della “relocation” appena stilato dalla Commissione di Bruxelles. Mentre il sistema degli hotspot “all’italiana” arriva in Europa. ” da “Vie di fuga – Osservatorio Rifugiati”

 

24/03/2016 Unhcr e Msf lasciano gli hotspot in Grecia: “Luoghi di detenzione inumani”
Valuta l’uscita anche Save the children. Le organizzazioni denunciano: “Non vogliamo essere complici di un sistema ingiusto”.  da: www.redattoresociale.it

 

24/03/2016 I kamikaze di Bruxelles e le radici del male
Articolo di Tahar Ben Jelloum ed è stato pubblicato su “La Repubblica” il 24 Mar 16  da:www.dirittiglobali.it

 

08/03/2016 Immigrati e richiedenti asilo: statistiche controcorrente (di Franco Pittau e Antonio Ricci)

In questo articolo abbiamo raccolto dati statistici su alcuni aspetti riguardanti la politica migratoria: la formazione all’estero per la preparazione dei lavo- ratori in arrivo in Italia. da: www.istitutoeuroarabo.it

 

03/03/2016 Hotspot, il Tavolo nazionale:  “Rispettate la legge”
In un documento congiunto gli organismi del Tavolo nazionale asilo denunciano le violazioni di legge e dei diritti nei tre hotspot aperti nel nostro Paese: Lampedusa, Trapani e Pozzallo. Sono 1.200 le persone ad oggi trattenute. da: www.viedifuga.it

 

07/03/2016 Crisi Umanitaria: rispettare i principi democratici che reggono l’Unione Europea
7 marzo 2016, i capi di Stato e governi dell’Unione europea (UE) incontrano i rappresentanti della Turchia a Bruxelles. L’Associazione per Gli studi Giuridici sull’immigrazione interviene nel dibattito con un proprio documento in cui riassume la propria posizione. da: www.asgi.it

 

8/03/16 XII Settimana d’Azione contro il Razzismo
In occasione della ricorrenza annuale della Giornata mondiale contro il razzismo che si celebra il 21 marzo, l’UNAR organizza la Settimana d’azione contro il razzismo, giunta alla sua dodicesima edizione e in programma dal 14 al 21 marzo 2016. da: www.unar.it

 

07/03/2016 Donne rifugiate: così le discriminazioni ostacolano la nuova vita in Europa
8 marzo. Dal lavoro all’accesso ai servizi sanitari, dall’apprendimento della lingua alla vulnerabilità: ogni piccolo passo nel paese d’accoglienza risulta più complicato. Lo rivela uno studio del parlamento europeo in vista della Giornata internazionale. da: www.redattoresociale.it
24/2/16 Motivi di fuga: per quasi tutti guerra e violenze 

 

Nove siriani su 10 e sette afghani su 10 sbarcano nelle isole greche in fuga da guerra e violenze: lo conferma un’indagine dell’UNHCR. da: www.viedifuga.org

24/02/16 Cittadina cinese vince ricorso contro l’Inps
Ieri la Camera del Lavoro di Brescia insieme ai legali dell’ASGI ha indetto una conferenza stampa per presentare il caso di una cittadina straniera a cui l’INPS aveva respinto la richiesta di erogazione dell’assegno sociale perché l’interessata non è stata in grado di fornire una dichiarazione delle istuzioni competenti riguardante il possesso di redditi e di proprietà immobiliari eventualmente possedute nel paese di origine. Il provvedimento è stato impugnato avanti il Tribunale di Brescia il quale ha accolto il ricorso. La sentenza è sicuramente interessante per il fatto che il Tribunale riconosce all’interessata la possibilità di godere dello stesso trattamento da parte della Pubblica Ammninistrazione previsto per il cittadino italiano e nello specifico la possibilità di utilizzare lo strumento dell’autocertificazione, così come avviene per la compilazione dell’ISEE.
> allegato Comunicato Stampa della CdLT di Brescia di oggi 24/022016
> articoli su BresciaOggi e Giornale di Brescia 24/02/2016

 

17/02/2016 Se “migrante” e “rifugiato” non spiegano le nuove diaspore
Saskia Sassen / Sassen è una delle figure più importanti della sociologia contemporanea. Insegna alla Columbia University e alla London School of Economics. Tra i suoi libri: “Globalizzati e scontenti”, “Una sociologia della comunicazione”, “Territorio, autorità e diritti”. Il suo ultimo libro in italiano è “Espulsioni. Brutalità e complessità nell’economia globale” . da: www.openmigration.org

 

19/02/2016 Cresce il numero di minori stranieri
Cresce il numero di minori stranieri non accompagnati: +13% nel 2015.  da: www.redattoresociale.it

 

19/02/2016 Approccio hotspot, “Un fallimento”/ 2
La verifica in loco delle procedure cui sono sottoposti gli “ospiti” dell’hotspot di Lampedusa ha fatto venire a galla, afferma la commissione Diritti umani del Senato, «nodi delicati in termini di rispetto delle norme nazionali ed europee e delle convenzioni internazionali in ambito di asilo e accoglienza. da: www.viedifuga.org

 

19/02/2016 Approccio hotspot, “un fallimento”
Per il nuovo “Rapporto sui centri di identificazione ed espulsione” della commissione Diritti umani del Senato, i tre hotspot oggi dichiarati attivi nel nostro Paese fanno parte del “sistema CIE”. da: www.viedifuga.org

 

Italia, accoglienza 2015: i dati definitivi. L’Italia è entrata nel 2016 con 104 mila migranti, richiedenti asilo e rifugiati nel sistema di accoglienza: meno di due ogni mille abitanti. » Vie di fuga – Osservatorio permanente sui rifugiati  http://viedifuga.org/accoglienza-2015-i-dati-definitivi/

Minori stranieri in Europa: senza scampo