Dati e Ricerche

 

Il Rapporto sulla contrattazione sociale territoriale dell’anno 2015 si compone di tre parti: Fotografia della contrattazione sociale territoriale svolta in Lombardia nel corso del 2015. Contrattazione regionale  e territoriale, con un’analisi degli accordi stipulati a livello regionale e degli accordi territoriali firmati con soggetti che non siano i Comuni; la conclusione del capitolo è dedicata a una rappresentazione grafica dell’intera contrattazione territoriale.  Negoziazione dei Piani di Zona

 

  • Cassa integrazione e mobilità gennaio-aprile 2016 Lombardia

  • Andamento dell’economia in Lombardia – maggio 2016

18 maggio 2016 / Nonostante gli incentivi messo in campo e le condizioni congiunturali favorevoli i segnali di ripresa sono discontinui e non garantiscono stabilità. Nel seguito il dettaglio dei dati che mostra come la ripresa non sia strutturale.
» Report maggio 2016: Andamento economia in Lombardia

 

Per consultare i report precedenti su Economia e Lavoro in Lombardia Clicca qui

 

  • Settore ARTIGIANO / Lavoro, partecipazione e futuro: un’indagine sui giovani in Lombardia » Clicca qui per scaricare la ricerca

4 settembre 2015 / Quella dei giovani è una generazione che troppo spesso, pur in presenza di livelli di scolarità elevati, è intrappolata in una condizione di precarietà lavorativa che si traduce nella totale incertezza verso il futuro. Dare voce al mondo dei più giovani, perciò, non significa soltanto contribuire a un necessario rinnovamento, ma anche e soprattutto a lottare contro una delle più grandi forme di discriminazione e di esclusione sociale che questo paese perpetua da troppi anni.
Il rapporto è stato realizzato da: Umberto Bettarini, Mauro di Giacomo, Clemente Tartaglione (ricercatori Ares 2.0)

  • Settore ARTIGIANO / Indagine sulla bilateralità in Lombardia: un approfondimento nel settore artigiano » Clicca qui per scaricare la ricerca

30 gennaio 2015 / Un approfondimento nel settore artigiano, che Ares 2.0 (www.aresduezero.it) ha realizzato per conto della CGIL Lombardia, che si inserisce nel percorso iniziato con la pubblicazione (dicembre 2012) de “L’artigianato in Lombardia: lavoratori e imprese nella sfida del cambiamento” ed è frutto di un intenso lavoro della CGIL Lombardia sul tema dell’artigianato e della rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori delle piccole e piccolissime imprese.

 

ANALISI ECONOMICHE SU BILANCIO REGIONE LOMBARDIA / ECONOMIA /  POLITICHE FISCALI

  • Lombardia / Tra crisi economica, aspettative e vincoli di struttura 
    Sebbene sia rappresentata come uno dei quattro motori dell’Europa, la crescita della regione rimane significativamente più contenuta della media dei Paesi Ue. Produzione industriale e andamento dell’occupazione ancora distanti dai livelli del 2008. (di Roberto Romano, pubblicato su Rassegna.it il 23 febbraio 2016)
  • Quando l’innovazione condiziona il come e il cosa si produce (di Roberto Romano. Pubblicato su Rassegna.it 02 febbraio 2016) 
  • Se la crescita rimane un auspicio  di Roberto Romano 13 ottobre 2015
    L’uscita dalla recessione tecnica è, più che altro, l’esito delle politiche adottate dalla Bce, che hanno permesso un parziale deprezzamento dell’euro sulle principali monete internazionali e la riduzione dei tassi di interesse sui titoli pubblici (pubblicato su Rassegna.it)
  • “Per un nuovo modello di sviluppo” settembre 2015 / forum economisti CGIL » Indice

• Economia / Sempre più lontani dall’Europa. Perché in Italia non c’è crescita. / Rassegna.it 7 settembre 2015
Le imprese hanno investito entro i confini nazionali per consolidare la produzione di beni di consumo, ma creato lavoro buono all’estero nei beni capitali, perdendo l’occasione per modificare la propria specializzazione produttiva DI R.ROMANO

  • Occupazione, non convincono i facili plausi sui nuovi dati / Rassegna.it 9 giugno 2015
    Ci aspettavamo un modello di “crescita senza lavoro” e invece abbiamo il “lavoro senza crescita”. A fronte di una dinamica occupazionale del +1,2% su base annuale, la crescita del Pil non si avvicina minimamente all’1% DI P. PINI E R. ROMANO
  • Workers Act – maggio 2015/ Le politiche per chi lavora e per chi vorrebbe lavorare
    Lavoro collettivo di: Andrea Baranes, Roberta Carlini, Valeria Cirillo, Marcella Corsi, Claudio Gnesutta, Rachele Gonnelli, Riccardo Laterza, Federico Martelloni, Angelo Marano, Giulio Marcon, Elena Monticelli, Grazia Naletto, Leopoldo Nascia, Sara Nunzi, Natalia Paci, Licio Palazzini, Mario Pianta, Paolo Pini, Roberto Romano, Giuseppe Travaglini, Duccio Zola.
  • Le nuove istituzioni del capitale per tenere in tensione la domada effettiva di Roberto Romano  18 maggio 2015
  • Il Def (2015) che ci aspetta, di Roberto Romano, 13 aprile 2015
  • Crescita e recessione, di Roberto Romano.  Siamo davvero fuori dalla crisi? Il dibattito odierno sembra propendere per il sì, ma il nodo non è l’uscita dalla crisi “tecnica”, quanto da quella “strutturale”. E una ripresa basata solo sull’export non può reggere. Febbraio 2015
  • Politica economica europea, vincoli, euro e flessibilità / Europa sì, Euro no? Le prospettive che abbiamo di fronte di Paolo Pini e Roberto Romano. 21 gennaio 2015.  Quaderni del Dipartimento di Economia e Management Università degli Studi di Ferrara